Per miliardi di anni l’uomo e la donna si sono dichiarati guerra. Nonostante essi si ostinino a celare i loro dissidi dietro una patetica patina di benevolenza, il loro istinto atavico li spinge inesorabilmente verso un conflitto sotterraneo dai risvolti crudeli e spietati che non prevede alcun tipo d’armistizio. E se qualcuno li spiasse da un mondo lontano? Cosa vedrebbe?

Giuseppe e Maria, come si deduce anche dai nomi, sono il prototipo della coppia comune, che conduce una vita comune, in una casa comune, con dei lavori..comuni anche quelli (lui è un impiegato d’ufficio, lei una commessa di un centro estetico- solarium).

E’ proprio questo a rendere tutto particolare ed interessante. In più, i nostri protagonisti, hanno come confessori delle proprie disavventure familiari due rispettivi colleghi di lavoro: Deborah (Debby), collega di Giuseppe e segretamente innamorata di lui e Jenny (omosessuale fiero e convinto), collega di Maria e follemente scettico nei confronti del genere maschile, i quali nel corso della commedia spingeranno i propri adepti verso l’abbandono del partner.

La commedia ha un andamento cronologico molto moderno: al pubblico vengono mostrati sei quadri di sei sere consecutive in cui la coppia, tornata a casa dopo una giornata di lavoro, nel letto affronta tutte quelle discussioni che innegabilmente fanno parte del quotidiano della maggior parte delle coppie dei nostri tempi.

Questi sei quadri sono intervallati da sei singoli interventi di Deborah e Jenny, che rappresentano le risposte che i due danno ai rispettivi colleghi dopo avere ascoltato il resoconto della discussione della sera precedente.

In un susseguirsi esilarante e divertente di gelosie, prese di posizione, tentativi di approccio fisico e morale, rivalità tra uomo e donna, voglie e paure di figli e matrimoni, discussioni non-sense decisamente esagerate (ma vere e verosimili, quasi documentate) e problemi di convivenza e di rivalsa personale, i quattro si trascineranno a vicenda in una guerra di posizione scombussolata dal vortice di sentimenti che le è strettamente legato.

Ci sarà un tradimento, ci sarà un pentimento, ci sarà un segreto e soprattutto ci sarà un finale che lascerà delle domande che faranno riflettere riflettere.

Scritto e diretto da Emiliano Luccisano.

GUARDA IL TRAILER